Drago abbandonato

Provava a orientarsi tra gli impianti del Parco Natura Viva di Bussolengo: un drago d’acqua cinese, impaurito e schivo, è stato ritrovato nella stanza delle apparecchiature elettroniche della Casa dei Giganti, con tutta evidenza abbandonato da un visitatore tra i varani di Komodo e le testuggini delle Seychelles. Le telecamere di sorveglianza del circuito interno non impiegheranno molto a restituire le immagini esatte di quello che è avvenuto e di chi ne sia stato l’autore: si tratta di un delitto penale, punibile con la reclusione fino a 1 anno in virtù dell’art. 727. “Il giovane rettile può avere tra uno e due anni e appartiene ad una specie di libera vendita”, spiega Camillo Sandri, veterinario e direttore tecnico del Parco Natura Viva di Bussolengo. “Era in buone condizioni e si trovava in una zona esattamente al di sotto della passerella dei visitatori, nei pressi della quale crediamo sia stato abbandonato. Un’ipotesi che potrà essere confermata dalle registrazioni interne. Con le segnalazioni alle autorità abbiamo avviato anche la procedura veterinaria che nel caso dell’arrivo di ogni individuo dall’esterno, prevede isolamento e quarantena”.

Foto di Anthony da Pexels

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Un sito WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: