Abbandonati in alpeggio

La vicenda degli animali bloccati da settimane in un alpeggio del biellese – originariamente circa 170 tra bovini ed equini – è “semplicemente scandalosa”. Lo afferma l’onorevole Michela Vittoria Brambilla, presidente della Lega italiana per la Difesa degli Animali e dell’Ambiente, che chiede all’autorità giudiziaria competente di sequestrare nuovamente mucche e cavalli, abbandonati a se stessi da chi dovrebbe prendersene cura. “Se non è maltrattamento questo – osserva – che cos’è? Credo che ci siano tutti gli estremi per intervenire e quindi consentire alle associazioni animaliste di prendere in custodia gli animali superstiti. Troppo comodo ignorare il dramma che si sta consumando in alpeggio, cavandosela con il collaudato sistema dello scaricabarile”. Gli animali, provenienti da un allevamento di Suno, erano sottoposti a sequestro penale, poi annullato per motivi formali quando la mandria era già al pascolo in collina. Da quel momento equini e bovini, pur avendo un proprietario, sono rimasti dov’erano, abbandonati a stessi. A nulla è servita un’ordinanza del sindaco di Pettinengo, che il 22 agosto scorso disponeva il ritorno a valle e il ricovero in stalla degli sfortunati quadrupedi. Molti sono morti, altri si sono dispersi alla ricerca di cibo. “Nell’inerzia generale – osserva la deputata animalista – solo un intervento dell’autorità giudiziaria può porre rimedio alla situazione, legittimare il salvataggio da parte delle associazioni e salvare le vite che non sono già andate perdute”.

.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Un sito WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: