Un avvoltoio bionico

Si chiama Mia ed è il primo avvoltoio con protesi al mondo. Appena nato, al cucciolo d’uccello austriaco, appartenente alla rara specie di avvoltoi barbuti, era stata amputata la zampa destra a causa di un terribile incidente. La sua caviglia si era impigliata tra le fibre di lana di pecora del nido e la zampa era andata in necrosi. E’ la prima volta che un impianto bionico viene impiantato su un uccello e l’incredibile risultato è stato ottenuto da un team della Medical University of Vienna. La tecnica utilizzata è nota in medicina come osteointegrazione. Grazie a questa tecnica, le parti esterne della protesi sono direttamente collegate ad un ancoraggio osseo che ne garantiscono l’adesione allo scheletro. La zampa bionica è un cilindro di gomma nera che conferisce all’uccello trazione e stabilità. Inoltre, l’impianto ha anche lo scopo di ridurre al minimo la sua torsione evitando di danneggiare ulteriormente la zampa. Mia è stata sottoposta ad anestesia generale per un paio d’ore, ma la riabilitazione è iniziata poco dopo l’operazione. Mia ha fatto i primi tentativi di camminare dopo appena tre settimane e oggi può atterrare e camminare usando entrambe le zampe. Gli avvoltoi barbuti sono una specie rara e a rischio. Ne rimangono in vita poche centinaia di esemplari, il loro numero è stato gravemente ridotto dai cambiamenti climatici e da minacce causate dall’attività umana, come collisioni con cavi elettrici e parchi eolici.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Un sito WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: