Moria di molluschi canadesi

Non solo ha provocato grandi problemi alla popolazione, specie anziana: la terribile ondata di caldo che ha colpito il Canada la scorsa settimana sarebbe responsabile di una massiccia moria di molluschi e crostacei sulle spiagge a ovest del Paese. Christopher Harley, un professore nel dipartimento di zoologia dell’Università della British Columbia – che studia gli effetti del cambiamento climatico sull’ecosistema delle coste – ha trovato innumerevoli cozze morte, aperte e marcite nei loro gusci a Kitsilano Beach, una delle spiagge più frequentate di Vancouver, stimando che almeno un miliardo di questi animali potrebbero essere morti a causa del caldo. Stessa situazione ha avuto modo di constatare al Lighthouse Park a ovest di Vancouver, dove ha visto e documentato un letto di cozze morte che ricopre la riva. Questi molluschi si attaccano alle rocce e ad altre superfici e sono abituati ad essere esposti all’aria e alla luce solare durante la bassa marea, spiega Harley, ma generalmente non possono sopravvivere a temperature superiori ai 40 gradi centigradi. Gli scienziati esperti di clima hanno definito l’ondata di caldo nella Columbia Britannica e nel Pacifico nord-occidentale negli Stati Uniti “senza precedenti” e hanno avvertito che sarebbe il cambiamento climatico prodotto dalle attività umane a rendere questi eventi più frequenti e intensi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Un sito WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: